Dove son nato non lo so

 

Quanto è ricco “Dove son nato non lo so”! Tante vicende e personaggi che in tempi  diversi si intrecciano intorno alla brughiera lombarda. Storie di miserabili, di lavoratori con poche speranze, di opportunisti e di sfruttatori così  nei tempi passati come ai giorni nostri.

Ho letto il romanzo in un batti baleno, il genere narrativo, il noir, è sicuramente il mio prediletto, ma nella lettura ho apprezzato molto le minuziose descrizioni del lavoro nel  tessile, come anche i rimandi storici al periodo fascista, alle contro-migrazioni di italiani in Romania, ai più recenti opportunismi  socialisti-leganordisti.  Un  romanzo che  racconta fatti che hanno riguardato e riguardano i lombardi ma che non sono così comunemente conosciuti e che fà percepire il clima sociale in cui queste vicende si sono svolte.

Però con tutte queste suggestioni… avevi carne al fuoco (ops! vegetali di vario  genere….) per due o tre  romanzi!

A presto,

                                                                           Stefania

18/05/2011

    

   

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>