Le pagine più belle del mio personalissimo archivio

   

   
Si trovano facilmente in internet ma spesso l’impaginazione orribile ne limita la fruizione e, in alcuni casi, l’omissione di interi capoversi rischia di generare incomprensioni.

Per questi motivi, sebbene io abbia ottenuto un fedele e buon risultato, segnalerò sempre almeno un’edizione cartacea: il lettore che lo vorrà potrà così controllare e approfondire.

Non commenterò i testi in quanto già ampliamente citati nei miei scritti. Mi limiterò ad evidenziare in neretto soltanto alcuni significativi passaggi.

Anche degli autori non dirò nulla. Il buon lettore saprà come informarsi.

 

Jonathan Swift  -  Una modesta proposta

Come uscire da ogni crisi e come evitarne in futuro.

 

Bertrand Russell  -  Elogio dell’ozio

Quando la logica, seppur splendida, non basta.

 

Paul Lafargue  -  Il diritto alla pigrizia

La richiesta appassionata e motivata di sole tre ore di lavoro al giorno

 

Étienne de La Boétie – Discorso sulla servitù volontaria

L’individuo è cosciente del potere che ha? Perché preferisce farsi suddito?

 

Karl Marx  - Manoscritti economico-filosofici del 1844

Il rapporto uomo/donna

 

Karl Marx  -  Tesi su Feuerbach

Filosofia della prassi e umanesimo marxiano

 

Rosa Luxemburg  -  Dalle lettere 1895/1917  -  

Un po’ di compassione per restare umani

 

J. M. Keynes – Possibilità economiche per i nostri nipoti

Dovremo con fatica abituarci a lavorare di meno e ad occuparci del bello più che dell’utile

 

Karl Marx  -  Introduzione ai Grundrisse del 1857

 

Karl Marx  -  Prefazione a Per la critica dell’economia politica (1859)