“Di fatto, thesis-proposal/ il regno della libertà comincia soltanto là dove cessa il lavoro determinato dalla necessità… La libertà in questo campo può consistere soltanto in ciò, che l’uomo socializzato, cioè i produttori associati, regolano razionalmente questo loro ricambio organico con la natura, lo portano sotto il loro comune controllo, invece di essere da esso dominati come da una forza cieca; che essi eseguano il loro compito con il minore possibile impiego di energia e nelle condizioni più adeguate alla loro natura umana e più degne di essa. Ma questo rimane sempre un regno della necessità. Al di là di esso comincia lo sviluppo delle capacità umane, che è fine a se stesso, il vero regno della libertà, che tuttavia può fiorire soltanto sulle basi di quel regno della necessità. www.essaywritingservicerapid.com Condizione fondamentale di tutto ciò è la riduzione della giornata lavorativa.”


Karl Marx Il capitale volume III, libro 3, Editori Riuniti -1972 – pag.231/2

Dove son nato non lo so

 Dove son nato non lo so

Dentro casa e appena fuori

Dentro casa e appena fuori

Luoghi e modi del comune

Luoghi e modi del comune

Le ricette del Maresciallo

Le ricette del Maresciallo

6 risposte a Home Page

  • Filippo Massara scrive:

    Buongiorno Signor Laino, sono interessato al fenomeno dei Nones, (articolo su Repubblica) e ho cercato notizie con google.
    Sono comparsi il nome di Leo Zen e il Suo.
    Penso di essere profondamente laico, ma anche convinto che si possano anche creare dei gruppi di ricerca, al di là delle
    religioni, mirati allo scambio di idee, a confronti dialettici , culturali e scientifici intorno a un possibile “mistero” che avvolge il
    concetto di vita dell’universo e nostra.
    Vorrei invitare tutte le persone interessate a realizzare cone me uno di questi gruppi .
    Attraverso quali mezzi è possibile fare conoscere questo progetto ? Lei può aiutarmi ?
    Le lascio gli estremi di un sito dove può vedere di che cosa mi occupo.
    La ringrazio . Accetti il mio saluto cordiale. Filippo Massara

  • giancarlo scrive:

    Giuseppe, scrivo queste due righe di commento al tuo libro perchè so che le aspetti ma non sai quanto mi costano in quanto per me è molto difficile tradurre in parole quello che questo libro mi ha dato.

    C’è un compositore greco che scrive musica (Vangelis) che a mio avviso è talmente bella da poter essere dipinta e ogni suo brano per me può essere rappresentato con un disegno. Ebbene, la sensazioni che mi ha dato il tuo libro è analoga.
    Una margherita, ecco cosa mi rappresenta il tuo libro, ma nel dipingere questa margherita io non parto dal centro per poi ultimarla con i piccoli petali bianchi, bensi al contrario, parto da petali molto irregolari e diversi tra loro per congiungerli nel calice al centro. I petali di questo fiore sono i capitoli del tuo libro, molto diversi l’un l’altro quasi a dare origine ad un dipinto strano. (Una margherita alla picasso) Libro difficile, dove ogni capitolo parte per poi essere interpretato durante la lettura come lezione(lezione di idee) che ci trasmetti secondo me incarnandoti nei diversi personaggi. Magnifico

  • Bianca scrive:

    Ho appena terminato di leggere “Dentro casa e appena fuori” e vorrei lasciare un commento a caldo. Rispetto al primo volume, mi è molto più simpatico questo nuovo Gianni Rej, che vive in un mondo di relazioni che trascendono la fede, le opiniini politiche e le convinzioni più intime, nel confronto costruttivo e schietto con il prossimo. Purtroppo Gianni, non diversamente da noi, vive in un mondo dove il diverso è un nemico da combattere e schiacciare, quella Brughiera Seprio nel profondo del nord e dell’irrazionalità. Un menzione particolare per il Maresciallo Uccellatore, personaggio decisamente “sopra le righe”, ce ne fossero di più nel nostro mondo!

    • Giuseppe scrive:

      Grazie Bianca. Al di là di quanto dici, che è comunque cosa per me molto gratificante, sono veramente contento di ricevere un commento.
      Lo scrittore è uno che si mette in pubblico e che quindi si sottomette ad un giudizio: trovare persone che hanno il coraggio di esprimere un proprio parere sul suo lavoro è, ti assicuro, un grandissimo piacere.

  • Lorenza scrive:

    Bellissimi i disegni di Osvaldo Licini

  • Giuseppe scrive:

    Ricevo da un mio omonimo paesano e con piacere pubblico.

    E’ un enorme piacere scoprire persone, distinte e colte con lo stesso nome e cognome.
    Ho letto la sua biografia, è ho visto che non abitavamo così lontano, io sono di Laino Borgo (CS) e abito da più di 22 anni a Castelluccio Inferiore (PZ), sono sposato ed ho due splendidi figli.
    In questi anni anni, mi sono illuso di poter continuare a vivere in questo posto….ma!!!! non credo più, a ciò che non può essere.
    Sto cercando lavoro come geometra, dopo varie esperienze, mi sono ritrovato come tanti, punto a capo..
    La ringrazio, per l’attenzione, ma è stata una sorpresa viaggiando su internet, trovare me stesso….ho letto tanti libri, tra i quali. Paulo Coelho, Margaret Mazzantin, Carlos Ruiz Zafon, ecc ecc., e mi fa piacere scoprire scrittori vicini di ”casa”. La saluto cordialmente, Geom. Giuseppe Laino

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>